• Pubblicata il
  • Autore: Un matrimonio trasgressivo a Salerno
  • Categoria: Racconti etero
Un matrimonio trasgressivo a Salerno  - Messina Trasgressiva
  • Pubblicata il
  • Autore: Un matrimonio trasgressivo a Salerno
  • Categoria: Racconti etero

Un matrimonio trasgressivo a Salerno - Messina Trasgressiva

Ciao sono Ginevra oggi vi racconterò come è stato il mio matrimonio... so che siete abituati alle storie hot con tanto di orge, mistress escort donne con donne o uomini con uomini... ma sono certa che quello che vi racconterò oggi vi rimarrà comunque in mente come una delle altre storie che avete letto qua... Era il 5/03/2018 io e il mio fidanzato avevamo scelto quella data perché era il giorno in cui ci eravamo conosciuti 3 anni prima, nel 2015... insieme abbiamo trascorso 3 anni bellissimi, il primo anno è stato molto turbolento, a differenza delle altre coppie che il primo anno sono infatuati noi eravamo realisti, abbiamo affrontato tante problematiche, alcune che ci hanno unito e resi molto più complice... altre che ci hanno segnato ma che comunque ci ha fatto imparare tanto l'uno dell'altro... Passato il primo anno, tra tira e molla, litigate ma anche momenti bellissimi e molto trasgressivi come le pratiche di BDSM, o del Bondage... passavamo da un estremo all'altro con tanta semplicità e naturalezza... potevamo essere dominati entrambi e sottomessi entrambi, potevamo scopare forte con manette e fruste ma anche fare l'amore in modo tenero con tanti baci, carezze e abbracci... Io e lui ci siamo sempre completati e compensati anche se eravamo simili... dopo il primo anno decidiamo di convivere insieme, inizialmente mi faceva paura la convivenza visto il primo anno che avevamo avuto, ma la realtà è che eravamo come migliori amici che vivevano insieme con la differenza che oltre alla complicità di una amicizia vera, facevamo anche l'amore, lui si prendeva cura di me ed io di lui... ma non abbiamo perso la nostra singolarità, eravamo due individui completi che avevano decidere di condividere la propria esistenza l'uno con l'altro... e da li arriva il giorno in cui mi chiede di sposarmi... io alla sua richiesta gli ho subito detto di noi, me lo ha chiesto mentre eravamo seduti sul divano a guardare la tv... ma non poteva immaginare quello che gli aspettava... la mattina dopo lo sveglio prima dell'alba e lo porto in spiaggia... lui non capiva il perché ed era molto triste perché avevo detto di no alla sua richiesta di sposarlo... Appena il sole inizia ad alzarsi sopra il mare, gli prendo la mano e l'anello che mi voleva dare la sera precedente e gli dico che ho capito di amarlo nella prima alba che avevamo condiviso insieme e gli dico che avrei voluto condividere con lui ogni alba e ogni tramonto per tutta la mia vita e per tutte le mie vite... poi gli do l'anello in mano e me lo lascio infilare al dito da lui, lui aveva gli occhi lucidi, lo abbracciato forte a me e lui mi ha preso il viso tra le sue mani come faceva sempre prima di dirmi qualcosa di importante, mi ha guardato negli occhi e mi ha detto Ti amo... Da li abbiamo avuto tempo più di un anno per preparare tutto, entrambi sognavamo un matrimonio in spiaggia quindi è stato naturale e facile andare d'accordo su ogni minimo particolare... Arriviamo al 05/03/2018 avevamo soltanto 20 invitati tra alcuni famigliari pochi... e gli amici più stretti... abbiamo preparato un aperitivo in spiaggia alle 17 cosi che gli invitati potessero arrivare e mettersi comodi, poi arriva lui alle 18 ed io alle 18:30... io sono arrivata con il mio migliore amico e lui con sua sorella... avevamo 4 bimbi con noi, il più grande mi ha accompagnato verso lui, mentre la bimba più grande a tenuto il cucino con le fede, i due più piccoli sono entrati insieme mano a mano, un maschietto e una bimba, lei aveva il cestino con i petali, sono tutti entrati prima di me... Poi arrivo io, vedo lui li davanti a me e ancora non credevo di stare per unirmi a lui agli occhi delle persone più importanti delle nostre vite, ma soprattutto mi emozionava anche solo il pensiero di sentirlo dichiararsi a me, la sua donna arrivo da lui e dietro noi il sole inizia a tramontarsi... ci dichiariamo, ci scambiamo gli anelli, io come una cretina mi commuovo e anzi che il solito bacino a stampo che si danno nei matrimoni per etichetta noi ci baciamo veramente, come abbiamo sempre fatto, perché ogni volta che le nostre labbra si toccavano il mondo intorno a noi cessava di esistere, cosi è stato... poi per sdrammatizzare finito il bacio lui mi tocca il culo stringendomi a sé... era lui, in quel gesto ho visto lui, uomo che avevo scelto per condividere la mia vita... Poi si iniziano i festeggiamenti, una tavola unica come una grande famiglia unita, li sulla sabbia, con la luce delle candele e di un cielo fantastico. C'era tutto quella sera, la serenità, l'unione, la semplicità, la felicità ma soprattutto c'era l'amore... e due persone legate da un filo rosso dalla nascita... che niente ne nessuno avrebbe mai potuto dividere. Il giorno dopo partiamo per la nostra luna di miele, facciamo 1 settimana in Brasile e 1 in Argentina... Poi rientriamo a casa e scopriamo con tanta gioia di aspettare la nostra prima figlia. Da li in poi tutto è cambiato.... in meglio! Eravamo finalmente una famiglia come avevamo sempre sognato insieme.

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del Sexy Shop e ricevi subito il 15% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, cliccando qui!

Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

Accedi
Registrati